Il sentiero E1 nel Lazio:

TUTTI UNITI PER IL SENTIERO EUROPEO

Un capitolo del Quaderno n. 4 di Cesare Silvi “ANTICHE E RECENTI INFRASTRUTTURE DELLA VALLE DEL SALTO”
Il Quaderno n. 4 completo si può scaricare dal link: http://www.valledelsalto.it/images/pdfs/Q4-valledelsalto2014.pdf

Sorvolo in 3D su Google Earth del sentiero E1 nel Lazio da Micigliano a Cartore, clicca sul link di YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=_m_f_VwOVfQ

Come visualizzare le tracce del sentiero E1 da Forca Canapine ai Cunicoli di Claudio su Google Earth.
di Giuseppe Virzì

Per poter visualizzare le tracce su Google Earth, il programma “Google Earth” deve essere installato sul computer. L’installazione è completamente gratuita dal sito http://www.google.it/earth/index.html.

Premendo su Ctrl e contemporaneamente cliccando con il mouse sui seguenti link, viene aperto il programma Google Earth e la traccia diventa immediatamente visibile nel territorio circostante.

1 – Da Forca Canapine ad Accumoli
2 – Da Accumoli ad Amatrice
3 – Da Amatrice a Cittareale
4 – Da Cittareale a Posta
5 – Da Posta a Sigillo e Micigliano
6 – Da Micigliano alle Terme di Cotilia e Cittaducale
7 – Da Cittaducale a Micciani e Pendenza
8 – Da Pendenza a Staffoli e a Petrella Salto
9 – Da Petrella Salto a Mareri, Pagliara, Mercato, Marmosedio, S. Elpidio
10 – Da S. Elpidio ad Alzano, Collemaggiore, Castelmenardo, Corvaro
11 – Da Corvaro a Cartore e a S. Maria in Valle Porclaneta
12 – Da S. Maria in Valle Porclaneta a Rosciolo, Massa d’Albe, Alba Fucens
13 – Giro delle Mura poligonali attorno ad Alba Fucens
14 – Da Alba Fucens ad Antrosano, Avezzano, monte Salviano e ai Cunicoli di Claudio

Per scaricare le tracce nel formato gpx, cliccare sul seguente:
Tracce Forca Canapine – Cunicoli di Claudio_gpx

Per scaricare le tracce nel formato plt di OziExplorer, cliccare sul seguente Link:
Tracce_Forca Canapine – Cunicoli di Claudio_plt

Cliccando su ciascuna delle tracce scaricate si ha la visualizzazione del percorso E1 tratto dopo tratto o il complessivo su Google Earth.
Agendo sui comandi a destra molto intuitivi, è possibile particolareggiare la presentazione della traccia nel settore che interessa, individuare i nomi dei paesi attraversati ed infine vedere la traccia a rilievo come qui sotto, come esempio, per la parte che scende da Sant’Elpidio e risale lungo la Valle di Sant’Antonio.

Il percorso mostrato in figura è quello percorso dal gruppo di escursionisti sia locali, sia Soci Federtrek nel giorno 1 luglio 2012, in occasione della manifestazione “Appennino da rivivere” tenutasi nella Valle del Salto –Cicolano nei giorni 29 giugno – 1 luglio 2012.

Tappa_Petrella-S_Elpidio

I Progetti di recupero della sentieristica regionale

di Roberto Gualandri

Per promuovere in maniera efficace e capillare le rilevanze naturalistiche, paesaggistiche, storiche e culturali di vasti ambiti territoriali, è necessario preliminarmente ripristinare e poi rendere fruibili nel tempo la rete degli antichi percorsi pedonali che per secoli ha contraddistinto e accompagnato i bisogni delle popolazioni che ci hanno preceduto.

Ai ritmi frenetici del nostro vivere quotidiano, si ritiene sempre più indispensabile fornire alla cittadinanza nei fine settimana alcune salutari ed appaganti opportunità turistiche, che perseguano l’obiettivo della riscoperta delle bellezze nascoste offerte dal nostro territorio, attraverso il ritmo lento dell’andare a piedi.
E’ questo il principale motivo di base che spinge Enti istituzionali, Associazioni ambientalistiche e Attori sociali locali a svolgere programmi di recupero del territorio con l’intenzione di catalizzare consistenti flussi turistici nei fine settimana a tutto vantaggio delle fragili economie locali.

L’impegno e la collaudata professionalità dimostrata negli anni dal nostro Comitato Regionale Laziale F.I.E. e successivamente dalla FederTrek Escursionismo e Ambiente nel campo dei recuperi ambientali di viabilità rurale ha permesso la realizzazione di importanti progetti di sviluppo sostenibile attraverso il ripristino dell’antica viabilità, progetti che hanno interessato importanti comprensori montani e suburbani della Provincia di Roma.

Tra i tanti significativi interventi di qualificazione territoriale meritano menzione il recupero di cento chilometri di sentieri nel comprensorio dei MONTI RUFFI, documentato da una nuova CARTA DEI SENTIERI al 25.000, ricca di informazioni e notizie utili, disponibile a richiesta presso la nostra sede e le riuscitissime iniziative ecoturistiche sui MONTI PRENESTINI, dove, insieme agli attivissimi amici F.I.E. dell’Associazione “ORCHIDEA“, è stato messo in atto un ricco programma integrato di riattivazione della rete sentieristica finalizzato allo svolgimento di un calendario di appuntamenti escursionistici abbinati ai principali eventi e feste organizzate nei caratteristici borghi prenestini.

Capitolo importante rappresenta senza dubbio la grande iniziativa promossa dall’Assessorato “Agricoltura e Ambiente” della Provincia di Roma, mirata al recupero di un ultimo lembo di Agro Romano corrispondente alla fascia pedemontana del comprensorio Tiburtino-Prenestino, compresa tra gli abitati di Tivoli e Palestrina, incredibilmente scampata alla cementificazione selvaggia e che nasconde straordinarie testimonianze della storia immerse in un singolare contesto paesaggistico, considerato per lo più irrimediabilmente perduto.

Non è possibile infine non citare in queste poche righe il valore simbolico ed affettivo legato al grande itinerario di lunga percorrenza denominato “SENTIERO DELLA PACE“, ideato per collegare la città di Roma ai Santuari benedettini della Valle dell’Aniene. Il successo crescente di iniziative, partecipazioni ed eventi culturali, in qualche modo legati ai valori universali della Pace, dell’Unità ed Eguaglianza tra i popoli che il grande tracciato si propone di esprimere, rende finalmente merito alle intenzioni dei suoi promotori ed alla inossidabile figura del nostro Accompagnatore SALVATORE RICCI a cui il sentiero è dedicato.

Tutte le informazioni riguardo ai progetti su elencati è possibile richiederle presso la nostra sede oppure consultando i siti delle singole Associazioni nel Lazio affiliate alla F.I.E. ed alla FederTrek Escursionismo e Ambiente, a partire dai siti www.fielazio.it   e  www.federtrek.org