Grecia – Isole Cicladi: Sifnos, Kimolos

Dettagli escursione

  • sabato | 2 settembre 2017a martedì | 12 settembre 2017
  • 6:45
  • aeroporto Fiumicino presso check-in compagnia aerea
  • AEV Gelsa Comodi 338 1333380 - AEV Piera Volpati  348 9241252 
  • $Registration

ARCIPELADO DELLE CICLADI

Tuffate nel cuore del Mar Egeo, affiorano le isole Cicladi, circa duecentoventi, tra grandi, piccole e piccolissime, di cui trentanove abitate in maniera significativa, tutte dotate di un fascino che dura nei secoli. Paesaggi suggestivi fatti di scogliere rocciose e coste brulle e spoglie, di entroterra a volte sorprendentemente rigogliosi e verdeggianti sulle isole maggiori, di villaggi bianchi contro il blu limpido del cielo e di uno dei più bei mari. Le estati delle Cicladi sono roventi, ma sempre ventilate per l’azione del Meltemi, vento che spazza quasi tutto l’anno l’Egeo meridionale. Nell’aria, oltre al profumo del mare, si respira la storia di una civiltà antichissima, vecchia di cinque millenni. mentre le prime tracce di insediamenti umani sulle Cicladi risalgono al 7000 a.C. Tra spiagge, scogliere, mare turchese, sentieri e buona tavola, un trek nelle Cicladi si presenta sotto i migliori auspici.

SIFNOS, ha una superficie di 74 Km2 e circa 2.000 abitanti. L’Isola è prevalentemente montuosa, con colline e vallate fertili; il punto più alto, Profitis Ilias, è situato a 680 mts dal livello del mare.  In passato Sifnos era una delle isole più ricche del Mar Egeo, grazie alle sue miniere naturali di oro, alluminio e argento. Che la ricchezza degli abitanti di Sifnos fosse reale è certificato dagli scritti di Callimaco e dai resti delle cinquantacinque torri di guardia che garantivano un controllo sui possibili attacchi provenienti dal mare. La priorità era quella di proteggere le miniere che regalavano metalli preziosi in abbondanza. Alla fine del V secolo a.C, si decise di istituire una sorta di rete globale di controllo. Le torri furono disposte in modo che ciascuna potesse dialogare con le altre per via di segnali di fumo, fuochi o bagliori ottenuti scuotendo lamine metalliche.

KIMOLOS, ha una superficie di 37 km2 e si trova a nord ovest dell’isola di Milos, dalla quale si separa con lo stretto di Kimolos, largo mezzo miglio nel punto più stretto. L’isola è di natura vulcanica, montagnosa e piena di cave naturali. Era chiamata dai Veneziani Argentiera in riferimento alle rocce bianche gessose che ne caratterizzano soprattutto la parte nord-orientale. L’isola è una vera e propria lezione di geologia a cielo aperto: di natura vulcanica, presenta nelle sue rocce una gamma di infinite tonalità derivate dalle intrusioni di ferro, zolfo e svariati minerali magmatici. Un’affascinante tavolozza di colori che merita un’esplorazione non frettolosa.

 SPOSTAMENTI IN CORSO DI VIAGGIO:

Sabato 2 settembre: Volo diretto Alitalia Roma/Atene – FCO0 h8:45  ATH h11:40

Pireo>Sifnos;  traghetto h 17,00>h.21,00  € 34,00.

– Giovedì 7; Sifnos>Kimolos; traghetto h. 18,05 > h.19,30 €13,00.

– Lunedì 11; Kimolos>Pireo; traghetto h. 10,05>14,05 € 57,70 – Pernottamento al Pireo.

– Martedì 12; Pireo>aeroporto di Atene El. Venizelos, con metropolitana costo biglietto 8€ circa, con cambio treno, h 1,15 circa o autobus (più comodo) costo biglietto 5€ circa, tempo di percorrenza h.1, 30 circa. Volo diretto Alitalia  Atene>Roma.-ATH h14:00 FCO h.15:05

Escursioni: ogni giorno verrà effettuata un’escursione diversa, con qualche ora dedicata al mare che può coincidere con la pausa pranzo o con fine escursione. Lo spostamento per raggiungere l’inizio dei sentieri si effettuerà possibilmente tramite autobus locali, quando ciò non sarà possibile, si potrà ricorrere al taxi. La cena si consumerà nelle tipiche taverne, alle h. 20,00 circa.

 

*N.B Possibilità di fare un’escursione giornaliera a Poliegros, partendo da Kimolos, per la stretta vicinanza tra le due isole.

 

Difficoltà T-E

Dislivello massimo 500m.

Lunghezza massima 15 km.

 

Cassa Comune                                                                                                   

Importo previsto di spesa in corso di viaggio per trasporti e alloggio, non compresi nel contributo associativo di partecipazione. Si basa sull’utilizzazione di servizi di medio livello.

QUOTA STIMATA A PERSONA per la CASSA COMUNE     Camera singola € 590 – camera doppia € 403.

 

Comprende: 10 pernottamenti in hotel + traghetto (Pireo>Sifnos>Kimolos>Pireo) 3 tratte €104,70 (salvo eventuale conguaglio per aggiornamento tariffe) + contributo associativo a copertura delle spese giornaliere €100

 

Non comprende: viaggio aereo –  colazione (circa 5€) – cena (circa 10/15 €) – pranzo al sacco – autobus/metro (aeroporto Atene>Pireo 10/16€ circa a persona a/r – costo autobus per spostamenti locali sulle isole 1,80/2,50 € a tratta. Costo totale approssimativo € 550.

 

Prenotazione: Le prenotazioni verranno accolte fino al raggiungimento massimo di 15 soci.   Iscrizione+acconto €300 per prenotazione camere e prenotazione biglietto per traghetto (qualora non si volesse provvedere personalmente per il volo + costo biglietto aereo), per coloro che possono già decidere è consigliabile prenotarsi subito e acquistare il biglietto prima possibile, perché più economico.  Il saldo della cassa comune dovrà essere versato entro il 15 giugno.

 

Nel caso di insufficienti adesioni la proposta sarà annullata il 30 aprile.

Il programma potrebbe subire sensibili variazioni.

 

Il volo diretto di andata Roma-Atene a/r attualmente è conveniente con Alitalia (il costo esatto del biglietto è individuabile solo al momento dell’acquisto, i biglietti più economici sono i primi ad esaurirsi, inoltre si rischia di non trovare più posti disponibili nella data indicata, sicuramente in estate se c’è ancora posto, il costo può anche triplicare).

 

*N.B.  costo del volo a/r ALITALIA al 5 febbraio 2017:

  – andata volo Roma Fiumicino>Atene 2 settembre – partenza volo h. 8,45 arrivo ad Atene h.11,40         costo 99, 94 (compreso bagaglio in stiva) 

   – ritorno volo Atene>Roma 12 settembre – partenza volo h. 14,00 arrivo a Roma h. 15,10 costo 130,99 (compreso bagaglio in stiva).

 

 

La gita sociale è riservata ai tesserati Federtrek validità 365 giorni costo € 15 .

 

TESSERA FederTrek: obbligatoria: €15 – N.B. si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera e la trascrizione del numero.

Cosa portare: Scarponi estivi da trekking (obbligatori), abbigliamento traspirante e leggero per escursioni estive, sandali da scoglio, maschera e pinne (facoltative), indispensabili occhiali, cappello e crema protettiva, è consigliabile un kwy e una felpa per la sera (sono isole ventose), asciugacapelli. Medicinali di uso personale.

 

TRASPORTO con mezzi pubblici: Aereo + traghetto + taxi + metro + autobus.

 

* Fuso orario: 1 ora avanti rispetto all’Italia, anche con l’ora legale (es. Italia h. 12- Grecia h. 13).

L’assistenza sanitaria primaria durante il soggiorno in Grecia è assicurata a tutti i cittadini italiani, purché in possesso della tessera sanitaria (tipo bancomat);

Documenti personali: per i cittadini italiani bastano la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto.

 

* Gli accompagnatori sono professionisti volontari e non percepiscono compensi; agli stessi devono essere riconosciute le spese inerenti le attività dell’associazione.

 

Locandina